EMDR come trattamento per le conseguenze psichiche dei traumi e delle esperienze di vita stressanti

EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) è un trattamento psicoterapeutico che facilita la risoluzione dei sintomi e del disagio emotivo legati ad esperienze di vita stressanti e traumatiche; utilizzando i movimenti oculari per la desensibilizzazione e la rielaborazione dei ricordi traumatici

L'efficacia dell'EMDR è stata dimostrata in tutti i tipi di trauma: sia per il Disturbo da Stress Post-Traumatico (DSPT), che per i traumi di minore entità. EMDR è basato sul Modello dell'Elaborazione Adattiva dell'Informazione (AIP), secondo il quale tutti gli esseri umani hanno un sistema fisiologico di elaborazione delle informazioni, necessario per affrontare la molteplicità di elementi delle esperienze ed immagazzinare i relativi ricordi in forma accessibile e funzionale.

Si ritiene che le esperienze traumatiche o altamente stressanti possano essere memorizzate in modo disfunzionale, a causa dell'impatto emotivo negativo delle esperienze stesse.

Il cambiamento terapeutico che si riscontra dopo un trattamento con EMDR è il risultato dell'elaborazione delle esperienze negative, nel senso di una trasformazione del ricordo in forma più adattiva e funzionale.

Su questa base, EMDR è stato sperimentato con molti tipi di disturbi; ed oggi la sua applicazione interessa non solo il DSPT, ma anche molte altre situazioni di sofferenza psichica: dove si ritiene che EMDR possa contribuire ad alleviare i sintomi, attraverso l'elaborazione dei ricordi disturbanti di esperienze di vita che possono aver contribuito allo sviluppo dei sintomi stessi.

Le applicazioni cliniche dell'EMDR sono state studiate con disturbi come: Disturbo da Attacchi di Panico; Fobie; Disturbo d'Ansia Generalizzata; Disturbo da Dismorfismo Corporeo; Problemi di Autostima; Ansia da Prestazione; Disfunzioni Sessuali; Disturbi Dissociativi, ad esempio Depersonalizzazione; Lutti complessi; Dolore Cronico.

Per ulteriori informazioni: www.emdr.it