Trauma e Stress Post-Traumatico

Nelle persone che subiscono traumi di una certa gravità, come aggressioni, violenze, gravi incidenti, disastri naturali, morte improvvisa di familiari o amici, ricevere una diagnosi di malattia mortale, può svilupparsi un disturbo psichico che si protrae a lungo ed interferisce fortemente con la vita lavorativa e di relazione.

Le caratteristiche di tale disturbo, denominato Disturbo da Stress Post-Traumatico (DSPT), sono:

  1. L'evento viene rivissuto più volte, ripetutamente, in vari modi: attraverso ricordi (immagini, pensieri, percezioni); nei sogni, talvolta angosciosi; più raramente, attraverso "flashback", episodi dissociativi in cui vi è la sensazione di rivivere veramente parti dell'evento traumatico.
  2. Gli stimoli, esterni o interni, che richiamano qualche aspetto del trauma, possono scatenare disagio psichico (ansia) e reattività fisiologica; vi è quindi la tendenza all'evitamento di tutti gli stimoli che evocano il trauma: sia pensieri, sensazioni, conversazioni; che attività, luoghi, persone. Talvolta vi è anche l'incapacità di ricordare alcuni aspetti dell'evento.
  3. Un cambiamento nel modo di percepire la realtà, gli altri, la vita: ad esempio una riduzione di interesse verso attività prima percepite come piacevoli; una ridotta affettività, l'incapacità di provare alcuni sentimenti; un senso di distacco ed estraneità nei confronti degli altri; un senso di diminuzione delle prospettive future.
  4. Disturbi di vario grado a carico della capacità di concentrazione, del sonno (insonnia), dell'umore (irritabilità, scoppi di collera); ed anche esagerate risposte di allarme.

Quando tali sintomi perdurano per più di un mese, si può porre diagnosi di Disturbo da Stress Post-Traumatico.

Ciò che è importante per il trattamento, è il modo in cui vengono concettualizzate le conseguenze psichiche del trauma e, più in generale, delle esperienze stressanti. Si ritiene che esse rimangano inscritte nella memoria in modo disfunzionale; e continuino ad esercitare la loro influenza sulla psiche e sul comportamento per molto tempo; finché non vengano elaborate in forma più adattiva.